Interessante Poltrone Tecno Vintage Poltrone Tecno Vintage: P.40 Borsani Armchairs Tecno Ilrestaurato - Negli anni '80 tecno ha iniziato a finanziare iniziative di arredo per i progettisti esterni all'azienda - un approccio che comunque il datore di lavoro mantiene. Esempi notevoli di questo periodo consistono nelle tavole nomos (1986) usando norman foster, lo scrittorio e il garage ianus (1988) usando luca scacchetti, le sedie qualis (1991) via emilio ambasz, la macchina asymmetrical (2006) attraverso piero lissoni , il divano e la scrivania pons d011 (2011) per mezzo di rodolfo dordoni, il sistema archipelago d502 seating (2012) via monica förster, e vara t503 tables and storage (2013) via luca scacchetti.

Le origini del datore di lavoro di design italiano tecno risalgono ai primi anni 1920, mentre il tappezziere e l'ebanista gaetano borsani (1886-1955) fondò il suo atelier borsani varedo (in seguito ribattezzato arredamenti borsani varedo) a varedo, in italia. Negli ultimi anni l'organizzazione produce arredi su misura alla moda in una moda che abbraccia il movimento art déco, al fianco delle tradizioni artigianali della brianza. La partecipazione di atelier borsani all'esposizione mondiale delle arti decorative di monza gli è valsa numerosi premi, nel 1925, 1927 e 1930.

Nel 1957 gerli iniziò una lunga e prolifica collaborazione con i fratelli borsani, fulgenzio e osvaldo (1911-1985), fondatori della manifattura italiana di mobili tecno. Nel 1968 gerli e osvaldo borsani espongono il loro innovativo dispositivo di lavoro graphis (1967) alla quattordicesima triennale di milano; il dispositivo, composto da 3 fattori fondamentali, è accolto come una rivoluzione nel layout internazionale dei mobili di lavoro, perché i suoi additivi modulari consentono combinazioni illimitate. Il gadget rimane un bestseller di produzione da decenni e tecno diventa sinonimo di design tecnologicamente avanzato. La collaborazione tra gerli e tecno dura oltre 15 anni e potrebbe portare a molti classici del layout come il tavolo t92 butterfly (1960 con mario cristiani); la scrivania t69 (1963 con borsani), caratterizzata con l'ausilio di una base critica con incastro a coda di rondine; la sedia impilabile s83 (1966) e le poltrone ps142 e s142 (entrambe del 1966), tra le altre.

Poltrone Tecno Vintage Genuino P32

Poltrone Tecno Vintage Genuino P32

Poltrone Tecno Vintage Eccellente Poltrona, Vintage Di Osvaldo Borsani, Tecno

Poltrone Tecno Vintage Eccellente Poltrona, Vintage Di Osvaldo Borsani, Tecno

Poltrone Tecno Vintage Buono Borsani, Tecno, Pair Of, Armchairs, 1955/1968

Poltrone Tecno Vintage Buono Borsani, Tecno, Pair Of, Armchairs, 1955/1968

I due figli di borsani, fulgenzio e osvaldo borsani sono molto attivi nell'impresa fin dalla tenera età; durante la sua ricerca di struttura all'accademia di belle arti di brera, osvaldo progettò una collezione di arredi razionalisti, casa minima, che vinse la medaglia d'argento alla 5 ° versione della triennale di milano nel 1933. Negli anni '30 e 'quaranta l'élite lombarda commissionò i suoi arredi all'ormai noto atelier borsani, per case e luoghi di lavoro.